Addestramento di Tito

addestramento bassotto roma

Tito

Il cane

addestramento bassotto roma

  • Bassotto
  • 4 anni
  • maschio
Il lavoro

addestramento bassotto roma

addestramento bassotto roma

Tito è arrivato da me perchè tirava al guinzaglio. In realtà, libero di agire in casa, aveva preso il sopravvento sulla famiglia decidendo lui cosa dovevano fare. Dormiva dove voleva, cibo sempre a disposizione, piangeva ogni volta che qualcuno si allontanava o saliva su una scala. Sono bastate poche lezioni e una corretta gestione in casa, affinchè riuscisse a fare riferimento sulla conduttrice Pamela, avendo già di suo delle qualità naturali abbastanza equilibrate.

addestramento bassotto roma

L’addestramento di un bassotto, come del resto di tutti quei cani che convivono con l’uomo, è una pratica indispensabile per educare il cane a convivere con il padrone e con l’ ambiente che lo circonda. A questo proposito mi viene in mente quel simpatico quadretto di cui il sottoscritto insieme ai suoi tre bastardini era il protagonista. Tutte le mattine, quando abitavo sul lago di Bracciano, andavo a prendere il caffé accompagnato dai miei tre cani: un semi-pastore tedesco, un cane di mezza taglia tipo setter, secco allampanato,

addestramento bassotto roma

ed un misto volpino-pinscher. Appena usciti dal giardino percorrevamo in fila, io avanti e loro dietro, e senza guinzaglio, un piccolo sentiero che terminava in uno spiazzo. Al mio comando ” VAI ” i cani si lanciavano in corse e rincorse da non finire mai. Dopo qualche minuto, espletate le dovute evacuazioni, un mio fischio seguito dal comando ” AL PASSO ” richiamava immediatamente i cani presso di me. Al comando della mia truppa mi incamminavo verso il bar attraversando incroci, fermandomi ai semafori e ignorando tutte le possibili fonti di disturbo come: gatti od altri animali. Tutto procedeva regolare. Davanti il capo branco (il sottoscritto), dietro il dominante in capo seguito dal secondo e per ultimo il volpino che era il più piccolo.Una volta arrivati al bar al comando” SEDUTI ” tutti e tre si sedevano ai lati della porta, non davanti, e tranquillamente aspettavano che uscissi. Il ritorno a casa seguiva la stessa prassi.Una volta, data l’ inconsueta scenetta, alcuni turisti giapponesi ci hanno addirittura immortalato con le loro macchine fotografiche. Insomma abbiamo fatto il giro del mondo!

addestramento bassotto roma
Ho voluto raccontare questa piccola testimonianza autobiografica proprio per dimostrare quali risultati si possono ottenere con l’addestramento e soprattutto i benefici che un tale addestramento comporta a chi possiede un cane. E chi ne possiede uno non addestrato può soltanto approvare quanto io sto dicendo. Figuratevi un cane che in una situazione delicata (traffico, persone che hanno la fobia dei cani, aggressività ecc) non risponde agli ordini del padrone. A volte certe piccole disattenzioni o superficialità possono veramente evolvere in tragedie. La cronaca mi è testimone.